La Guardia di Finanza in azione contro gli assenteisti:i risultati degli interventi presso le sedi Asl

Ad Ariano constatata l’assenza dalla sede di ben 31 soggetti, senza alcuna traccia d’uscita

La Guardia di Finanza in azione contro gli assenteisti:i risultati degli interventi presso le sedi Asl

Avviato stamane un articolato intervento presso l’Azienda Sanitaria Locale che ha portato le Fiamme Gialle ad accedere contestualmente presso la sede della Direzione in via degli Imbimbo di Avellino e presso gli uffici amministrativi e quelli del Distretto 01 di Ariano Irpino.
L'attività di controllo, frutto di preventive intese tra il Comandante Provinciale, colonnello Mario Imparato, ed il Direttore della A.S.L., ing. Sergio Florio, ha avuto lo scopo di "fotografare" la presenza in loco del personale onde verificare, anche sulla base degli elementi che forniti dalla Direzione A.S.L., eventuali situazioni “anomale” o apparentemente non a norma dei dipendenti. Le operazioni odierne, protrattesi per tutto l’arco della mattinata, sono state precedute dall'acquisizione delle liste del personale impiegato in Avellino ed in Ariano Irpino ed hanno visto contemporaneamente impegnati una quarantina di finanzieri della Compagnia di Avellino e della Tenenza di Ariano Irpino.
Presso gli uffici di Avellino gli uomini del maggiore Salvatore Serra hanno fatto accesso alle ore 10.00 circa , con pattuglie in borghese e finanzieri in divisa a presidio del portone principale e dell’ingresso al garage, vera e propria uscita/entrata secondaria dell’edificio di via degli Imbimbo. 
Con la collaborazione del Direttore Generale, per tutti e 5 i piani dell’edificio i finanzieri, unitamente a dirigenti dei vari servizi, hanno verificato l’effettiva presenza dei dipendenti A.S.L. riscontrando nominativamente gli elenchi del personale con il tabulato delle presenze giornaliere rilevato presso il server centrale dove confluiscono i dati dei “lettori” del badge assegnato a ciascun lavoratore.
Con studiata coincidenza di tempi, anche in Ariano Irpino le Fiamme Gialle della locale Tenenza, agli ordini del sottotenente Domenico Pirrò, accedevano contemporaneamente sia presso gli uffici distaccati della A.S.L. al nosocomio cittadino (uffici amministrativi) che presso i locali del Distretto 01. Dopo esser stati accolti dal Dirigente, dr. Antonio Di Gruttola, anche in questo caso si procedeva alla verifica delle presenze/assenze ed al riscontro, rispetto ai dati memorizzati presso il server, delle persone che avevano registrato il loro ingresso e documentato la loro presenza presso gli uffici.
Difficile l’analisi della copiosa mole di elementi informativi acquisiti e la lettura delle diverse situazioni rilevate. 
In alcuni casi, si tratta di Avellino, sono risultati al lavoro un numero di soggetti addirittura maggiore rispetto a coloro che risultavano aver registrato tramite badge la loro presenza: in questi casi, a parte la constatata mancanza di controlli all’ingresso e la probabilità, per chi non registra l’ingresso, di un’assenza senza responsabilità in caso di verifica improvvisa), con la collaborazione della Direzione sono in corso accertamenti per verificare i meccanismi di registrazione delle presenze giornaliere.
In altre circostanze invece, e si parla del Distretto 01 di Ariano Irpino, a fronte di 69 dipendenti registrati in ingresso presso il server per “passaggio badge”, è stata di fatto constatata l’assenza dalla sede di ben 31 soggetti, senza alcuna traccia d’uscita: ovviamente tali posizioni non sono da ritenersi tout court irregolari ma, al momento, sono oggetto di approfondito controllo onde verificare l’eventuale sussistenza, per il dipendente, di particolari motivazioni a lasciare la sede di servizio pur mantenendo il rapporto di lavoro. Devono tuttavia ritenersi casi quantomeno sospetti in quanto il sistema di registrazione a mezzo badge consente di fatto, con un apposito codice atto a ricondurre ad una motivazione “ufficiale” il transito, di annotare l’uscita “per servizio” in caso, ad esempio,  di personale medico comandato per prestazioni domiciliari. 
Più difficile, sempre in Ariano Irpino, la posizione di alcuni “assenti ingiustificati” in forza agli uffici amministrativi della A.S.L., presso il locale nosocomio: in questo caso, infatti, a fronte di 53 soggetti presenti che avevano regolarmente registrato il loro ingresso, erano di fatto presenti altri 8 dipendenti che avevano omesso di registrare l’accesso mentre ben 12 persone sono risultate assenti senza apparente giustificazione (2 di questi 12 soggetti erano poi andati ad ingrossare il numero di presenti senza apparente motivo presso gli uffici della Direzione di via degli Imbimbo di Avellino).
L’attività di verifica è tuttora in corso presso gli uffici della Compagnia di Avellino e della Tenenza di Ariano Irpino ed i relativi esiti saranno sottoposti alla Direzione Generale onde acquisire eventuali elementi giustificativi ovvero poter procedere con le conseguenti azioni sanzionatorie secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Iscriviti subito alla newsletter di tusinatinitaly.it
Non ci sono commenti presenti.Commenta