CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Cronaca

Tragedia Monteforte: dopo quattro ore di requisitoria chiesti 10 anni per l'ad di Autostrade e 10 per altri 11 imputati

Tragedia Monteforte: dopo quattro ore di requisitoria chiesti 10 anni per l'ad di Autostrade e 10 per altri 11 imputati

Dopo ben quattro ore di requisitoria il Procuratore della Repubblica Rosario Cantelmo ha formulato le richieste: dieci anni per l'amministratore delegato Autostrade per l'Italia Giovanni Castellucci, dieci anni per l'ex direttore generale Riccardo Mollo, dieci anni per l'allora direttore di tronco Paolo Berti, e dieci anni per gli ex dirigenti della società ,Nicola Spadavecchia,Michele Renzi, Bruno Gerardi,Gianluca De Franceschi, Michele Maietta, Massimo Fornaci, Gianni Marrone, Antonio Sorrentino e Marco Perna.

L'accusa per i vertici Autostrade e' di concorso formale in disastro colposo e omicidio colposo plurimo. "Chiedo INA sentenza giusta e che nessuno riesca a farla franca". Così il Procuratore al termine della requisitoria nella quale ha ripercorso la tragedia del 28 luglio 2013. Si e' soffermato sullo stato dei tira fondi all'atto dell'incidente usando parole dure nei confronti di chi doveva curarne la manutenzione, evidenziando, " sciatteria, imperizia, negligenza " per quei tirafondi che come e' emerso dalle analisi svolte dall'Universita di Udine erano " rotti, sfaldati e si sbriciolavano nelle mani". Le richieste di oggi vanno ad aggiungersi alle richieste della Pm Cecilia Annecchini che aveva chiesto la condanna a 12 anni per Gennaro Lametta titolare dell'agenzia " Mondo Travel" che aveva noleggiato il bus precipitato. L'accusa aveva altresì chiesto 9 anni per Antonietta Ceriola che avrebbe falsificato la revisione del bus, 6 anni e 6 mesi per Vittorio Saulino che a dire della Procura sarebbe responsabile di un tentativo di voler scagionare l'Ufficio tentando di falsificare dopo l'incidente i documenti.

Condividi: