Caos Tfa, il Miur convalida tutte le domande sbagliate: ecco le nuove graduatorie

Caos Tfa, il Miur convalida tutte le domande sbagliate: ecco le nuove graduatorie
scuola

Nessun annullamento totale dei test. Come ipotizzavamo qui, la commissione di esperti nominata dal Miur a luglio per mettere ordine nel caos dei test delle prove nazionali di preselezione ai corsi per il tirocinio formativo attivo alla fine ha optato per una soluzione di compromesso: sono state infatti riformulati i punteggi dei singoli concorsisti tenendo conto degli errori presenti nelle domande, cioè abbuonando tutte le domande cosiddette “ambigue” o più precisamente sbagliate (che non presentavano nessuna o più di una risposta corretta) assegnando, per ognuna, mezzo punto a tutti i partecipanti al test. A meno quindi di ricorsi alla giustizia amministrativa, si è aperto un nuovo spiraglio per le migliaia di aspiranti insegnanti italiani sul piede di guerra da settimane. La commissione di docenti universitari nominata dal ministro Profumo ha rivisto le domande: ogni docente si è interessato della disciplina di sua competenza e ha riportato i risultati del suo lavoro su un format in cui figura il numero delle domande riconosciute non corrette, l'esposizione dell'errore contenuto nella domanda e/o nelle risposte, la matrice corretta qualora possibile. Gli elenchi delle domande riconosciute non corrette, per ciascuna classe di concorso, sono stati trasmessi al Cineca che ha stilato le nuove graduatorie con i punteggi aggiornati; graduatorie che hanno fatto aumentare in maniera esponenziale il numero di quanti accedono alla seconda prova di ammissione al tirocinio formativo attivo e pertanto dovranno riaprire i libri e ricominciare a studiare sperando che il secondo atto della vicenda non si trasformi anch'esso in una sorta di incubo.
Impressionante il numero di errori rilevati dalla commissione: quattrocento domande a crocette, una media di 11 (su 60 totali) in ogni singolo test.

Iscriviti subito alla newsletter di tusinatinitaly.it
Non ci sono commenti presenti.Commenta