CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Sport

Cus Avellino C5: due giorni al derby, sale l'attesa

Seconda seduta di allenamento, ma la testa è già al Villaggio dello Sport

Cus Avellino C5: due giorni al derby, sale l'attesa

Una settimana importante per il Cus Avellino C5, una doppia seduta di allenamento basata su tanto lavoro atletico e un focus imperniato sulle nuove direttive tecnico-tattiche che mister Carbone sta inculcando ai suoi, che già da sabato sono chiamati a mettere in pratica. Continuare il cammino cominciato poco meno di sette giorni fa (quando i lupi hanno incorniciato la prima vittoria in campionato) mantenendo però salda la concentrazione e tenendo presente i punti di forza dell’organico biancoverde, questi i presupposti che hanno caratterizzato la doppia seduta di allenamento di questa settimana, la settimana che precede la partitissima!
Non sarà un sabato come tanti, non sarà una partita come tante quella che presenta il calendario dell’undicesima giornata: il Cus Avellino C5 sarà impegnato al Villaggio dello Sport di Borgo Ferrovia, ospite del Futsal Solofra per il derbyssimo irpino! Una gara che è particolarmente sentita dalle tifoserie, così come dalle squadre e dalle stesse società, pur mantenendo i toni della sportività e del rispetto reciproco, nonostante la rivalità. Ad accendere ancora di più ilmatch, oltre ad una vittoria utile ad esaltare il prestigio fine a se stesso, saranno i tre punti: Avellino, infatti, conquistando bottino pieno nello scorso turno, ha agganciato in classifica proprio il Solofra, per cui conquistare i tre punti significherà per i lupi cominciare a staccarsi dalla zona rossa della classifica.
La società dei fratelli De Piano quest’anno ha allestito un organico competitivo, che ruota intorno al bomber Michele De Maio. Un organico affidato all’esperto tecnico, già alla guida della compagine rosanero due stagioni fa, Ugo Cocchia, rinforzato con gli arrivi di Sbriglia dal Cesinali Five Soccer, Troiano dalla Trilem, oltre agli svincolati Lettieri, Vinaccia e De Stefano. Hanno lasciato la città della concia i fratelli Di Palma, Pepe e lo svincolato Vignola. Problemi di formazione però per mister Cocchia che deve fare i conti con gli infortuni di lungo termine proprio di De Maio e De Vivo, a cui si aggiunge la precaria condizione di salute di Sbriglia, che in settimana è stato ricoverato per un malore improvviso, per fortuna subito rientrato, che mette in forse la sua presenza in campo sabato contro i lupi. Alla lunga lista degli indisponibili si aggiunge anche lo squalificato Lettieri, per cui mister Cocchia avrà gli uomini contati ma sicuramente quelli che scenderanno in campo avranno il ‘sangue agli occhi’, a cominciare dallo storico capitano, Emiddio Nicodemo, e l’estremo difensore, Raffaele Vitiello.
Da par loro, i lupi non intendono lasciare per strada altri punti, importanti e determinanti per i prosieguo del campionato. La vittoria di sabato contro il Gladiator ha fatto tornare il sorriso sulle bocche dei calciatori bianco verdi, che carichi e motivati intendono portare via dal Villaggio dello Sport il bottino pieno. Tutti abili ed arruolabili gli uomini a disposizione di Carbone che fanno appello ai tifosi di fede avellinese a gremire gli spalti dell’impianto di gioco di Borgo Ferrovia per sostenere Venezia e compagni nel derby della riscossa.
Appuntamento dunque sabato 19 novembre, fischio d’inizio fissato per le 15. Arbitreranno l’incontro i signori Pasquale Martone di Castellammare di Stabia (primo) ed Aniello Fucci di Nola (secondo).

Condividi: