Confindustria Avellino e Intesa Sanpaolo presentano “Motore Italia", il rilancio delle PMI in Campania


 

Si  è  svolto il 4 maggio u.s. alle ore 15,00  il webinar organizzato da Confindustria Avellino in collaborazione con Intesa Sanpaolo per la presentazione di “Motore Italia”, il nuovo programma strategico di finanziamenti e iniziative promosso dal Gruppo bancario per consentire alle piccole e medie imprese italiane di superare la fase di difficoltà causata dalla crisi pandemica e rilanciarsi attraverso progetti di sviluppo e crescita. Il piano prevede un plafond nazionale di 50 miliardi di euro e mette a disposizione circa 2,5 miliardi di nuovo credito per le imprese campane.

 

Il programma “Motore Italia” di Intesa Sanpaolo si compone di cinque linee di intervento, tra cui figurano l’allungamento dei finanziamenti in essere fino a 15 anni, investimenti per favorire il rinnovamento tecnologico delle PMI,  percorsi di accompagnamento alla transizione sostenibile, interventi di patrimonializzazione per potenziare la stabilità finanziaria delle imprese e supporto alla crescita con prodotti tradizionali di finanza straordinaria o con bond a garanzia pubblica, attività di supporto nel posizionamento digitale per rafforzare la presenza sul mercato.

 

I lavori del seminario online sono stati introdotti da Emilio De Vizia, Presidente di Confindustria Avellino, mentre i contenuti di “Motore Italia” sono stati presentati da Giuseppe Nargi, Direttore Regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo e da Alessandro Lenoci, Direttore Commerciale Imprese Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo.  

 

Per il Presidente di Confindustria Avellino Emilio De Vizia: “Si tratta di una serie di strumenti e servizi di grande valore, utili ad agevolare le nostre imprese in una fase storica straordinaria come quella in corso. E’ necessario recuperare i ritardi causati dal Covid e sollecitare una adeguata resilienza delle imprese. Motore Italia e le relative azioni del Piano Transizione 4.0 di Intesa Sanpaolo, possono contribuire a dare un ulteriore slancio alle aziende, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni e a soddisfare puntuali esigenze delle imprese”.

 

Giuseppe Nargi, Direttore Regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo: “Nel 2020, un anno che ha presentato diverse criticità determinate dalla pandemia, abbiamo concretamente sostenuto il tessuto produttivo regionale, e anche quest’anno stiamo garantendo il nostro impegno con soluzioni concrete: allungando i tempi di rientro del debito e consentendo alle PMI di pianificare gli investimenti che siamo pronti a sostenere con nuovo credito. Ora è il momento di fare un passo in più per accelerare insieme il rilancio, con un impegno orientato a un futuro sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale”.