Confindustria Avellino - Sul caso dell'omessa bonifica di una discarica nel Sannio, il Presidente De Vizia si autosospende

 In relazione all'inchiesta sull'omessa bonifica di una discarica nel Sannio e l'interdittiva  proposta per lo svolgimento dell'attività imprenditoriale, il Presidente Emilio De Vizia ha convocato d’urgenza il Consiglio di Presidenza di Confindustria Avellino nella mattinata odierna per informare i colleghi di alcune vicende giudiziarie che lo hanno interessato nella giornata di ieri.

Il Presidente De Vizia, pur consapevole della correttezza delle sue azioni, al fine di salvaguardare i valori etici dell’Associazione e del sistema confederale ha comunicato la decisione di autosospendersi temporaneamente dall’incarico, in attesa dell’esito delle azioni intraprese a sua difesa.

 

I Consiglieri all’unanimità hanno confermato piena fiducia e sostegno al Presidente De Vizia, invitandolo a continuare il prezioso lavoro svolto fino ad ora in favore delle aziende, della comunità e del territorio, fiduciosi nell’operato della Magistratura e riservandosi di effettuare tutte le verifiche statutarie e regolamentari.