Scompare il giornalista Giovanni Sarubbi, fervente pacifista e sostenitore dell'interculturalismo

 Lutto nel mondo dell'associazionismo  e del mondo sindacale. Giovanni Sarubbi, giornalista e Direttore del Dialogo, convinto sostenitore dell'interculturalismo religioso e del pacifismo è scomparso all'improvviso. " Un compagno storico e leale - così lo ricorda la Cgil di Avellino - dal profondo senso etico, esercitato quotidianamente. Studioso attento e sensibile, lettore della società e fervente pacifista comunista nell'accezione totalizzante del combattere le disuguaglianze e le ingiustizie sociali ed economiche" Anche l'Ordine dei Giornalisti della Campania si stringe al dolore della famiglia, così come l'Acli provinciale con il presidente Alfredo Cucciniello che esprime il proprio cordoglio per " l'infaticabile animatore di tante iniziative sul tema del dialogo cristiano -islamico. Un uomo di cultura e di pace, che mancherà tanto". Sarubbi ha dedicato buona parte delle sue energie alla testata giornalistica Il Dialogo da lui diretta e con una linea editoriale espressa in assoluta libertà.