Due famiglie afghane arrivate a Sant'Angelo dei Lombardi, mobilitata con il Vescovo Cascio tutta la rete di accoglienza

di Antonio Porcelli - Dieci persone appartenenti a due famiglie afghane sono arrivate a Sant'Angelo dei Lombardi accolte dai vertici delle Istituzioni religiose e civili. I due nuclei familiari, il primo composto da capo famiglia con moglie e tre bambini, l'altro con il capo famiglia e 4 figli sono stati sistemati in due alloggi del Centro Storico . 


I due nuclei sono arrivati accompagnati dai funzionari della  Protezione Civile della Regione Campania e da un funzionario della Prefettura di Avellino.  L'arrivo delle due famiglie segue quello di Fontanarosa e Santa Paolina.

Sul sagrato della Cattedrale, gli ospiti sono stati accolti da Mons. Pasquale Cascio Arcivescovo di Sant'Angelo ,Conza, Nusco e Bisaccia, dal sindaco Marco Marandino, dal Parroco Don Piero Fulchini, dalla consigliera provinciale Rosanna Repole, gli assessori comunali Antoniello e Valeria Braccia  dal Capitano dei Carabinieri Minieri, dai volontari della Croce Rossa Italiana, Acli e Caritas e dagli operatori sociali. 


Tanta l'emozione e la gioia negli occhi dei presenti, in particolare dei bambini di Sant'Angelo dei Lombardi che hanno accolto i loro coetanei donando giocattoli, materiale scolastico e la sincera fratellanza.

Inizia ora il grande lavoro sul versante dell'integrazione,  dove in particolare la scuola verrà chiamata allo svolgimento di un ruolo educativo importante, così come sarà prezioso il ruolo dei mediatori culturali per  dare loro serenità e una prospettiva di futuro.