Forino - Si dimette il vicesindaco Luigi Lanzetta. "Le difficoltà riscontrate da circa un anno, sono insuperabili"

 

Il vice sindaco di Forino, Luigi Lanzetta, ha rassegnato le proprie dimissioni. La decisione è stata comunicata in una nota protocollata nel primo pomeriggio di oggi. 


"Con la presente intendo rassegnare le dimissioni da Assessore e Vicesindaco, in quanto - scrive Lanzetta - ritengo non esistano più le condizioni per poter esercitare serenamente e in autonomia le funzioni a me delegate. Le difficoltà riscontrate da circa un anno a questa parte - spiega - sono, a mio avviso, insuperabili. Ritengo dunque non sussistano più i presupposti per un mio impegno all'interno di questa maggioranza, in quanto sono venuti a mancare quel rapporto di fiducia e quella comunicazione diretta e aperta che ritengo indispensabili per poter esercitare un confronto costruttivo anche, e soprattutto, nel momento in cui si presentano diversità di vedute e posizioni. Elementi irrinunciabili per un efficace lavoro di squadra che deve avere sempre come finalità quel buon governo che il nostro paese merita, soprattutto in una fase storica così delicata da un punto di vista socio-sanitario.

"L’incarico istituzionale che mi è stato affidato - aggiunge l'ormai ex vicesindaco - è stato da me condotto con il massimo impegno, trasparenza e disponibilità, con l'unico obiettivo di operare per il bene e lo sviluppo della nostra comunità. Ho sempre pensato che il confronto fosse lo strumento più democratico che esistesse, ma quando il confronto viene meno, la democrazia va sfruttata per rendere libero ogni nostro pensiero."

"La mia è la presa d'atto che la situazione amministrativa di maggioranza merita una attenta riflessione. La consapevolezza del momento - chiude Lanzetta - mi obbliga moralmente e politicamente a fermarmi a riflettere e lo stesso invito faccio a tutti gli amministratori di maggioranza e soprattutto al Sindaco."