Parte all'IC Criscuoli di Sant'Angelo dei Lombardi il percorso di formazione per i docenti per motivare alla lettura

Si chiama “Classe di lettori” il progetto dell’associazione di promozione sociale “La Prediletta” di Lioni, vincitore del bando nazionale “Educare alla lettura” 2019 del Centro per il libro e la lettura.  

Un percorso di formazione valido per l’aggiornamento dei docenti che, con la formula online, si rivolge a 40 insegnanti delle scuole secondarie di primo grado dell’ambito AV003 della provincia di Avellino, con l’obiettivo di motivare alla lettura, aggiornare sulla letteratura giovanile e progettare nuovi percorsi per gli studenti.

Al termine del corso, infatti, ai docenti verrà rilasciato il badge “classe di lettori”, un distintivo per le classi di scuole secondarie altirpine impegnate nella lettura.

Gli appuntamenti formativi, organizzati in collaborazione con l'IC “Criscuoli” di Sant'Angelo dei Lombardi, sono sei: dal 10 febbraio al 1° Marzo 2021. Si parlerà di idee creative, lettura ad alta voce, testi teatrali, condivisione della lettura, comunicazione per immagini, ruolo dell’educatore, aggiornamento costante sulla letteratura giovanile, spazi della lettura, tecniche di animazione.

Le lezioni saranno condotte da formatori noti nel panorama editoriale per ragazzi e da esperti locali. I loro nomi sono: Andrea Valente, Daniele Aristarco, Rosario Esposito La Rossa, Monica Morini, Gaia Guarino, Angiola Rosamilia, Chiara Cavallaro, Vernicefresca Teatro, La casa dei conigli.

Il convegno di presentazione del progetto si terrà lunedì 1° Febbraio 2021 alle ore 15.30 sulla piattaforma CiscoWebex, mentre il 25 febbraio è previsto l’incontro/dibattito dal titolo “La rete della lettura”, cui parteciperanno realtà locali già impegnate nel settore dei libri e della lettura, al fine di coinvolgerle in un modello cooperativo e di relazione con la scuola che possa generare nuove idee e progetti.

Per info sul percorso formativo contattare la pagina Facebook “CLASSE DI LETTORI”. Referente del progetto per l’associazione è l’avvocato Chiara Cavallaro.