Sant'Angelo dei L. - Nella nuova sede comunale convegno a più voci tra i distinguo di Bonavitacola e le sollecitazioni di Roberti

 - Convegno sul ruolo dell'informazione che di fatto  ha anticipato l'apertura della  ristrutturata  sede in Piazza De Sanctis  che ospiterà a breve gli uffici comunali. Ospiti di tutto rispetto ad iniziare dall'eurodeputato Franco Roberti ex Procuratore Antimafia che iniziò la sua carriera presso il Tribunale di Sant'Angelo dei Lombardi. Con il deputato, il vice Presidente della Regione Campania, on.Fulvio Bonavitacola e il Professore universitario della Federico II Paolo Ricci per un convegno moderato dal giornalista Franco Genzale, direttore di Irpinia Tv. Presenti in aula,  molti sindaci tra cui il primo cittadino di Montella, Buonopane, il neo eletto Pasquale Chirico di Teora, Covino per Morra, Luigi D'AngelisGirolamo Giaquinto sindaco di Montoro, l'assessora comunale al comune di Benevento Maria Carmela Serluca con il marito l'avv.to Gazzella, etc. 


Interventi sul ruolo dell'informazione ma non solo. Paolo Ricci    ha messo in evidenza le contraddizioni del ruolo dell'informazione e sul Pnrr si è augurato,  " che i Territori debbono puntare sulle proprie ricchezze paesaggistiche e naturali e sul Turismo ma innanzitutto sull'innovazione tecnologica". L'europarlamentare Roberti intervenuto sul Pnrr,  ha evidenziato,  "l'importanza di operare da parte delle amministrazioni locali con efficienza, organizzazione e metodo  per portare progetti validi nel tentativo di  riformare la Pubblica Amministrazione e intervenire sulla Giustizia per renderla più tempestiva". Fulvio Bonavitacola ha sollecitato i territori ad essere protagonisti attraverso le istituzioni che li rappresentano, ma ha bacchettato " i tanti intellettuali che non affermano la verità. Le risorse, ha evidenziato il numero due di Palazzo Santa Lucia - si misurano sui numeri e sulla qualità della spesa, ma su questi temi,  ci sono troppe  falsità. La qualità è la ricaduta degli investimenti e non sempre viene premiata la  verità. Noi abbiamo avuto 209 miliardi per il tasso di disoccupazione, la Germania 50". Il vice di De Luca ha poi aggiunto: " Oggi, tutti a parlare di competenze, ma la competenza non basta. Occorre la visione. Sono pessimista sulla visione neocentralista. Non possiamo essere amministrati come assistiti e come studenti alle prime lezioni. Il ruolo delle Regioni è importante e sostanziale ma Palazzo Chigi glissa sull'esistenza dell'art. 117 della Costituzione. Non voglio apparìre pessimista in toto, perchè da figlio di questa Terra -  posso aggiungere che  abbiamo la caparbietà, specie quella irpina, ma siamo preoccupati per l'utopia della Cabina di Regia che fa scelte tutte romane. I territori sono ancora protagonisti per le loro reti attrattive e per la capacità di essere borghi autentici e  su questi temi dobbiamo essere pronti e misurarci ".



In chiusura, sono stati premiati il giornalista Franco Genzale per l'impegno e l'attività svolta negli anni nel campo dell'informazione campana e irpina e la famiglia De Vitto rappresentata dal giovane Giuseppe titolare dell'azienda cerealicola leader da oltre 100 anni nel  settore.