Partono i corsi di formazione per Sistema Irpinia per far ripartire il Turismo

 Partono i corsi di formazione dei 52  giovani selezionati che si occuperanno dei 25 infopoint dislocati in Irpinia. La presentazione  questa mattina  al Carcere Borbonico di Avellino con l'assessore regionale al turismo Casucci e il Presidente della Provincia Domenico Biancardi. Un progetto che dovrà fare i conti con  il tentativo di inserire l'Irpinia nei flussi turistici regionali e nazionali con la valorizzazione del Territorio e delle sue potenzialità.


Occorre fare rete, così l'intervento di Filippo Casucci, irpino di adozione sannita,  che invita i professionisti locali e la politica a "non emulare altri territori. L'Irpinia - ha dichiarato - non deve diventare area ingolfata da un nuovo turismo di massa, ma deve tendere ad essere un turismo selettivo, qualificato  e che sappia raccontare la storia dei borghi, dei luoghi e della riorganizzazione informativa della comunicazione  e rappresentarlo con professionalità all'esterno.


La strategia delle aree interne attraverso Sistema Irpinia con l'apertura dei 25 infopoint e la piattaforma ormai definita può essere l'occasione ambiziosa fortemente voluta dal numero uno di Palazzo Caracciolo che scommette sulla riuscita  del progetto. 


Tra i presenti all'incontro, Donatella Cagnazzo, presidente della Fondazione Sistema Irpinia, i consiglieri provinciali, i delegati al Patrimonio storico -culturale, Musei, Biblioteche e Pinacoteche.  Rosanna Repole e Franco Di Cecilia