Luigi Moio eletto presidente dell’Organizzazione Internazionale del Vino e della Vigna

 

Il professore Luigi Moio e’ stato eletto presidente dell’Organizzazione Internazionale del Vino e della Vigna (OIV; https://www.oiv.int/en/the-international-organisation-of-vine-and-wine). In cento anni di storia, è terzo italiano a ricoprire il prestigioso incarico dopo Pier Giovanni Garoglio (Università di Firenze) e Mario Fregoni (Università Cattolica di Piacenza). Luigi Moio e’ professore ordinario di enologia presso il Dipartimento di Agraria dell’Universita’ degli Studi di Napoli Federico II. Da oltre trent’anni si occupa degli aspetti sensoriali, biochimici e tecnologici dell’aroma del vino. Le linee di ricerca che coordina sono mirate, in particolare, allo studio delle molecole responsabili della qualita’ sensoriale del vino e all’ottimizzazione dei processi di vinificazione, al fine di amplificare l’espressione dei caratteri varietali delle uve. Il prof. Moio è stato tra gli artefici dell’istituzione del corso di laurea in viticultura ed enologia e della laurea magistrale in scienze enologiche ed e’ uno dei piu’ illustri scienziati del Dipartimento di Agraria. Accanto alle grandi doti di ricercatore, Luigi e’ anche un’eccellente divulgatore. Il libro “Il respiro del vino”, di cui e’ autore, e’ diventato un best seller anche a livello internazionale.