Moscati - Minacce al manager Pizzuti, che replica:" Non comprendo le motivazioni e non mi lascio intimidire"

In merito al deplorevole messaggio intimidatorio fatto pervenire al Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino (un proiettile in busta), lo stesso manager Renato Pizzuti, nell’esprimere con decisione e determinazione una forte condanna e un grande rammarico soprattutto per le modalità attraverso le quali, di fatto, è stato minacciato, ribadisce - così come dichiarato alle Forze dell’Ordine - di non riuscire a comprendere le ragioni che abbiano potuto spingere qualcuno a compiere una tale azione.

Nell’attesa che l’attività investigativa avviata dalla Polizia di Stato possa restituire elementi utili a individuare l’autore del gesto, il Direttore Generale evidenzia che quanto accaduto non comprometterà in alcun modo la sua attività manageriale, che continuerà a svolgere con serietà, concretezza, coerenza e trasparenza.

Sono molte  le manifestazioni di solidarietà arrivate dalla politica nei confronti del direttore generale del “Moscati” Renato Pizzuti, tra cui quelle del Sottosegretario Carlo Sibilia, dei consiglieri regionali Petracca,Alaia, Ciampi e Petitto e dell'ex presidente del consiglio regionale Rosetta D'Amelio. Vicinanza e' stata espressa anche dalla Direzione Sanitaria dell'Asl Avellino rappresentata da Maria Morgante.