Due borse di studio per due giovani talenti: la Provincia premia le tesi di laurea sulle tematiche di genere

 

Si è tenuta presso la sede dell'Ente Provincia nella sala G. Grasso  la cerimonia di consegna della borsa di studio per tesi di laurea sulle tematiche di genere, promossa dalla Provincia e dalla consigliera di parità,
 Vincenza Luciano. 

Hanno partecipato  il presidente Domenico Biancardi, i consiglieri provinciali Rosanna Repole, Franco Di Cecilia, il presidente della Commissione che ha valutato gli elaborati, Paolo Ricci Ordinario della Federico II° la direttrice generale della Provincia Monica Cinque.


La borsa di studio è stata vinta dal giovane irpino di Montella  Salvatore Ciociola. Premiata come seconda classificata  Chiara Urru della Sardegna in collegamento smart working da Bologna.

Il vincitore, ha ottenuto un premio di 2.000,00 euro, producendo  una tesi di laurea sulle tematiche di genere dal titolo: “Genere e mondo accademico: il caso dei direttori di dipartimento in Italia”.  


La seconda classificata, ha ricevuto un premio di 1.000,00 euro, con  una tesi dal titolo: “Sessismo e libri di testo. Analisi sociolinguistica di alcune grammatiche scolastiche”. Iniziativa di spessore quella intrapresa dalla consigliera di parità della Provincia con un lusinghiero risultato che verrà riproposto anche per gli anni a venire. Due giovani talenti , entrambi emozionati, ma entrambi con un linguaggio e una conoscenza ben evidenziata dal Prof. Ricci, che hanno raccolto esperienze, ricerche sul tema ed elaborazioni per una promozione di una cultura capace di porsi in forma critica nei confronti di modelli di comportamento spesso adottati passivamente.