Montella - Arrestato il 32enne barricato in casa dopo due giorni da incubo nel paese .Due carabinieri in ospedale

 

Si era chiuso in casa mercoledì mattina, dopo un diverbio in strada con alcuni suoi congiunti, rifiutando il trattamento sanitario obbligatorio disposto dal Sindaco.

Dopo lunghissime ore di dialogo e mediazione portati avanti con pazienza e professionalità dal militare negoziatore del Comando Provinciale di Avellino allo scopo di calmare l’esagitato e predisporre le migliori condizioni per un intervento risolutivo, i Carabinieri del luogo, con il supporto essenziale di due squadre  dell'Aliquota di Primo Intervento del Comando Provinciale di Salerno e di due Squadre Operative di Supporto del 10° Reggimento Carabinieri Campania, hanno immobilizzato e messo in sicurezza  il 32enne, che si era in quel momento arroccato sul tetto di un annesso alla sua abitazione.

Due militari dell’Arma hanno riportato lesioni e sono stati trasportati all’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi per accertamenti. Il 32enne è stato trattenuto presso la Compagnia dei Carabinieri di Montella. E' stato successivamente  arrestato  con le accuse di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.