Baiano, arrestato un 27enne. Armato d'ascia, dopo aver minacciato la madre ha aggredito i carabinieri

 

Questa notte i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Baiano hanno tratto in arresto un 27enne del posto, ritenuto responsabile di tentata estorsione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento dell’auto militare.

È da poco passata la mezzanotte quando la pattuglia, impegnata in un servizio perlustrativo, intercetta il giovane che, armato d’ascia e in evidente stato di agitazione, si aggirava senza meta nel centro abitato di Baiano.

La segnalazione era giunta al “112”, riferendo di un esagitato che poco prima, all’interno della sua abitazione, aveva danneggiato il mobilio e minacciato la madre che si era rifiutata di dargli i soldi per l’acquisto della droga.

All’intervento della pattuglia, il giovane ha aggredito gli operanti, colpendo con l’ascia il cofano della Gazzella e proferendo frasi offensive e minacciose nei confronti dei militari.

Grazie all’alta professionalità dei Carabinieri, immediatamente supportati da un’altra pattuglia fatta convergere sul posto, l’azione non ha prodotto ben più gravi conseguenze. 

Bloccato e disarmato, senza che alcuno rimanesse ferito, il 27enne è stato condotto in Caserma e dichiarato in stato d’arresto, a disposizione della Procura della Repubblica di Avellino che ne disponeva il trasferimento presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

L’ascia è stata sequestrata.