Una due giorni del Centro di Ricerca Guido Dorso con Luigi Fiorentino, Maria Carrozza e Roberto Ricci

 

Continuano le iniziative di confronto e riflessione del Centro di ricerca “Guido Dorso” sullo sviluppo del Mezzogiorno, anche in vista dell’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Si rinnova l’appuntamento con la summer school, quest’anno giunta alla III edizione. Si terrà il 3 (alle ore 16,30) e 4 (alle ore 10) settembre, in modalità webinar, sul tema “La conoscenza per la mobilità sociale e lo sviluppo”.  

L’appuntamento sarà aperto dal Ministro dell’istruzione, Patrizio Bianchi, che relazionerà sulla tematica “I processi di istruzione e formazione nella società contemporanea”. L’introduzione sarà curata da Luigi Fiorentino, presidente del Centro di ricerca “Guido Dorso”.

Alla prima giornata interverrà anche Maria Chiara Carrozza, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), che svolgerà una lezione sull’argomento “La scienza motore di sviluppo”.

La seconda giornata sarà dedicata al tema “Il Mezzogiorno nella valutazione degli apprendimenti tra realtà e opportunità”, con l’intervento del neo presidente dell’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione (INVALSI), Roberto Ricci.

La due giorni sarà l’occasione per mettere a fuoco una questione prioritaria per lo sviluppo del Sud, oggi al centro dell’agenda istituzionale, in chiave dell’interdipendenza dell’educazione e la ricerca con lo sviluppo.

Il Centro Dorso non può far mancare il proprio contributo su un tema che rappresenta la leva per la crescita individuale e il progresso della società. In questa ottica, parteciperanno giovani, tra i 18 e 28 anni, selezionati tra gli allievi del corso di orientamento “Parliamo del vostro futuro” e tra i candidati che hanno risposto al bando di partecipazione.

Il coordinamento dell’iniziativa è affidato a Berardino Zoina, componente del comitato scientifico del Dorso.

Gli interventi saranno trasmessi in diretta sul sito www.centrodorso.it e sulla pagina Facebook.