Un successo la serata iniziale del Premio Strega, proclamati i 5 finalisti

   ( da Rai Cultura ) - E' stata proclamata al Teatro Romano di Benevento la cinquina dei finalisti della LXXV edizione del Premio Strega alla presenza degli autori candidati, del pubblico e delle istituzioni che promuovono e organizzano il Premio.

Sono intervenuti Clemente Mastella, sindaco della Città di Benevento, Rossella Del Prete, assessore alla Cultura, Giuseppe D’Avino, presidente di Strega Alberti Benevento Spa, Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Renato Giordano, regista dell’evento.

Questi i cinque finalisti proclamati da Sandro Veronesi, vincitore della scorsa edizione:
•    Emanuele Trevi, Due vite (Neri Pozza) - 256 voti
•    Edith Bruck, Il pane perduto (La nave di Teseo) - 221 voti
•    Donatella Di Pietrantonio, Borgo Sud (Einaudi) - 220 voti
•    Giulia Caminito, L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani) - 215 voti
•    Andrea Bajani, Il libro delle case (Feltrinelli) - 203 voti

Il resto della classifica finale:
•    Lisa Ginzburg, Cara pace (Ponte alle Grazie) - 141 voti
•    Teresa Ciabatti, Sembrava bellezza (Mondadori) - 139 voti
•    Maria Grazia Calandrone, Splendi come vita (Ponte alle Grazie) - 126 voti
•    Roberto Venturini, L’anno che a Roma fu due volte Natale (SEM) - 85 voti
•    Giulio Mozzi, Le ripetizioni (Marsilio) - 67 voti
•    Daniele Petruccioli, La casa delle madri (TerraRossa) - 66 voti
•    Alice Urciuolo, Adorazione (66thand2nd) - 61 voti

Nel corso dell’incontro, il Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico ha annunciato in collegamento da Palazzo Montecitorio la vincitrice dell’ottava edizione del Premio Strega Giovani: Edith Bruck per il libro Il pane perduto (La nave di Teseo), che è stata scelto da una giuria di 600 ragazze e ragazzi tra i sedici e i diciotto anni provenienti da scuole secondarie superiori italiane e straniere. Durante la serata è stato assegnato anche il Premio Strega Giovani per la migliore recensione a Luca Rossi dell'Istituto Lucio Anneo Seneca di Roma che ha recensito L'anno che a Roma fu due volte Natale di Roberto Venturini, premio offerto da BPER Banca al miglior testo scritto su uno dei libri in concorso, scelto tra quelli inviati dai giovani giurati del Premio.