Caserma Litto di Avellino, Anniversario della Fondazione dell'Arma dei Carabinieri

 

Per le attuali restrizioni determinate dalla pandemia, ad Avellino, come nel resto d’Italia, la celebrazione del 207° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri non si è potuta svolgere con le tradizionali modalità.

Alle ore 10.30 il Comandante Provinciale, Colonnello Luigi Bramati, ha accolto il Prefetto di Avellino, Dott.ssa Paola Spena per celebrare l’evento.



L’unico ma significativo momento commemorativo è stata la deposizione della corona di alloro sulla lapide che nella Caserma “Litto” ricorda i Carabinieri deceduti nell’adempimento del proprio dovere.

Dal 1° giugno 2020 al 31 maggio 2021 i Carabinieri hanno espresso in Irpinia circa 50mila servizi esterni, controllando 214.536 soggetti. In tale periodo si è registrato un calo delle attività delittuose (a titolo esemplificativo: -12% Stupefacenti; -27% Rapine; -24% Furti; -30% Furti in abitazioni).

Tutto ciò sottolinea un quadro di efficienza della “Squadra Stato” delle Forze dell’Ordine, che ha visto nel Prefetto di Avellino (sul piano della direzione e coordinamento dell’azione preventiva) e nei Procuratori di Avellino, Dott. Domenico Airoma e di Benevento, Dott. Aldo Policastro, (sul piano della direzione e coordinamento dell’azione giudiziaria) registi attenti, lungimiranti ed efficaci.




Una squadra in cui l’Arma contribuisce in maniera significativa a garantire la sicurezza e l’ordinata convivenza civile, con un impegno di grande responsabilità nella considerazione, tra l’altro, che negli ultimi 12 mesi l’Arma ha proceduto per circa l’85% dei delitti (9.948 delitti commessi in Provincia), dei quali quasi il 44% (3.704) ha visto gli autori essere identificati e deferiti alla competente Autorità Giudiziaria.

Non meno importante il ruolo rivestito in provincia nel delicato compito di controllo del rispetto delle misure di prevenzione della diffusione del virus Cov-Sars-19: con la diuturna presenza, i Carabinieri hanno proceduto al controllo su strada di migliaia di persone e mezzi.


In quest’ultima attività, i servizi svolti in Irpinia dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, sono stati più che mai indirizzati anche a interventi di aiuto e soccorso. Moltissime le telefonate al “112” per segnalare situazioni particolari, per un consiglio ed un sostegno, ma anche di gratitudine soprattutto per le iniziative intraprese dall’Arma dei Carabinieri, come quella che prevede, limitatamente al periodo emergenziale, il ritiro delle pensioni da parte delle Stazioni Carabinieri in favore degli utenti impossibilitati a raggiungere gli uffici postali, o quella volta ad assistere i cittadini con minore dimestichezza nell’utilizzo del web o nessun accesso alla rete, nelle procedure di prenotazione online per la somministrazione del vaccino anti Covid-19: in meno di due mesi, oltre 200 sono state le richieste di supporto ricevute dalle 67 Stazioni dipendenti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, tutte risolte positivamente anche grazie alla stretta sinergia con la ASL di Avellino.