Stop armi all'Egitto, Avellino aderisce al SIT IN “Mobilitiamoci per Giulio e Patrick "

 

APP – Avellino Prende Parte aderisce al SIT IN “Mobilitiamoci per Giulio e Patrick e diciamo Stop armi in Egitto” indetto dalla Rete Italiana Pace e Disarmo e ad Avellino promosso da #CGIL, #ANPI Provinciale Avellino, #ARCI Provinciale Avellino, #LiberaControleMafie Avellino, #ComunitàAccogliente Mercogliano, Ass. Pol. Cul. #DialoghiPerIlFuturo di Avellino, #Oss.Pol.Sin. "G.Vardaro”, #ACLI Avellino, #CGIL-CISL-UIL Avellino.

Una giornata importante per non abbassare la guardia sulle gravi violazioni dei diritti umani che avvengono in Egitto e in particolare per chiedere Verità e Giustizia per Giulio Regeni, la liberazione di Patrick Zaky e lo stop alla vendita di armi.

 L'esito delle indagini sul sequestro, le sevizie e l'uccisione di Giulio Regeni in Egitto hanno certificato uno scenario terrificante e il timore è che lo stesso possa accadere a Patrick Zaky – detenuto ingiustamente oramai da 10 mesi impone un impegno di tutti.

 Il Consigliere Comunale di App – Francesco Iandolo – già da giugno, aderendo alla campagna di GoFair, aveva presentato una mozione per conferire la cittadinanza onoraria. Richiesta ripresentata a ottobre ma che ancora non è stata calendarizzata.

La presenza domani di APP sarà anche da monito alla Presidenza del Consiglio Comunale di calendarizzare subito la pratica perché non c’è tempo da perdere.

La cittadinanza onoraria a Zaky, infatti, è già stata conferita in grandi comuni come Napoli e Milano e in tanti centri irpini come Cesinali, Aiello del Sabato, Altavilla e altri.